CHAMPIONS LEAGUE, JUVE UNA GRANDE REALTA’ DEL NOSTRO CALCIO

408

TORINO (FLASHSPORT.EU) – Juventus-Atletico, con questa partita, la Juve si è ripagata Cristiano Ronaldo! Una sola parola : Mostruoso! CR7 Prende la Juventus e la trascina ai quarti di finale di Champions League con una tripletta che ribalta l’Atletico di Simeone. Sembrava impossibile, sembrava una disfatta al ritorno dalla Spagna, ma alla fine i bianconeri rimontano lo 0-2 dell’andata con un 3-0 meritatissimo, frutto di un gioco di squadra in un match capolavoro preparato da Massimiliano Allegri. Una partita incredibile che non si vedeva da tempo. Non ci sono critiche per l’Atletico, è la Juve che è stata mastodontica. Nel primo tempo il vantaggio di CR7 che si ripete nella ripresa, fino al rigore conquistato da un grande Federico Bernardeschi, un ragazzo d’oro che ha dato tutto se stesso nella partita della vita allo stadium. Il portoghese dal dischetto non sbaglia e lo Stadium esplode di gioia per un’impresa storica. Dopo il triplice fischio finale, Ronaldo si vendica verso Simeone facendo al pubblico il celebre gesto che ha fatto tanto parlare in queste ultime settimane. Nella storia si sono viste rimonte calcistiche, ma quello visto dai Campioni d’Italia è un mix di bravura, professionalità e supremazia sotto ogni aspetto. La Juventus è la ‘Regina’ del campionato nostrano, ma è giusto che salga sul tetto d’Europa, se lo merita, se lo merita il calcio!

Le parole di Simeone in conferenza stampa lodano la Juve è celebrano iL grande lavoro fatto da Allegri e tutto lo staff : ‘Non abbiamo giocato come avremmo dovuto. Si sono meritati il passaggio. Carattere? Non è stato questo, sono stati solo più forti. Quando c’è una squadra che ci supera non si può che fare i complimenti. Nel secondo tempo non abbiamo creato nulla. Non ci saremmo meritati il passaggio”.

Si poteva fare di più? “Mi sento tranquillo perchè i ragazzi hanno fatto tutto quello che potevamo. Noi abbiamo giocato bene a casa nostra e loro pure. Sono stati più bravi tatticamente, hanno avuto la necessità di vincere”.

La Juve era padrona in ogni zona del campo. “Chiaro che abbiamo cercato di recuperare ogni volta ogni pallone ma non ci siamo riusciti. Avevamo diverse mancanze di giocatori, non c’è stata nessuna mancanza da parte nostra. Ora affrontiamo il futuro”.

SHARE