DE ROSSI, “INFORTUNIO PIU’ GRAVE DEL PREVISTO. NEL MIO FUTURO MI VEDO ALLENATORE”

429

ROMA (FLASHSPORT.EU) – Il Capitano della Roma, Daniele De Rossi, contro la Juventus non ci sarà, ma i suoi pensieri – fermo da ottobre per i problemi al ginocchio – vanno oltre la rivalità coi bianconeri: “E’ l’infortunio più grave della mia carriera – ha ammesso -, si parla di cartilagine e ho subito una lesione grave. Se si dovesse rompere ancora sarebbe gravissimo”. Il futuro però è chiaro: “La fine della mia carriera è vicina, ma ho il sogno di fare l’allenatore”.

In questo fine settimana ci sarà la partita che ha determinato importanti scenari negli ultimi anni. La Roma di fronte alla Juventus. La situazione per i giallorossi è delicata e De Rossi non lo nasconde: “Abbiamo talmente tanta pressione addosso che non viviamo bene l’attesa. Abbiamo tanti pesi sulla schiena, siamo in un momento delicato perché sappiamo che dobbiamo fare meglio di quello che stiamo facendo. Siamo tutti sotto osservazione, mister compreso, e lo sappiamo. Vogliamo fare una grande partita più per noi che per l’importanza della sfida. Contro i più forti di tutti”.

De Rossi promette di seguire i suoi compagni dalla tribuna dello stadio Juventino : “Ci vuole tempo per recuperare, ho ripreso a correre e a calciare ma sono ancora indietro. Non posso rischiare un’altra rottura”. Nel futuro c’è la panchina : “Ho sempre avuto il sogno di fare l’allenatore e quando smetterò, la fine della carriera so che è vicina, farò il grande passo. Mio padre dice che è un lavoraccio, ma da lui imparerò molto. Non so se sarò bravo, ma sicuramente viaggerò e studierò per imparare”.

SHARE