ESCLUSIVO REAL MADRID, PER LA PANCHINA POLE POSITION PER MICHAEL LAUDRUP

2545
Football - Swansea City v Blackpool Pre Season Friendly - Liberty Stadium - 7/8/12 Swansea City manager Michael Laudrup Mandatory Credit: Action Images / Adam Holt Livepic

MADRID (FLASHSPORT.EU) – Da circa 8 ore, Zinedine Zidane non è più l’allenatore del Real Madrid come da lui stesso annunciato in una conferenza stampa indetta a sorpresa per tutti gli astanti insieme al presidente Florentino Perez. Eppure, anche se la sorpresa ha colto tutti tra lo stupore generale, Florentino si è messo subito al lavoro per colmare il vuoto lasciato in panchina dal tecnico francese. L’indiscrezione è di quelle importanti. Perché ai vari Pochettino e Conte, si aggiunge un pretendente di spessore per la panchina madridista. Si tratta di Michael Laudrup, l’allenatore dell’Al-Ryaan (Qatar) che sarebbe stato contattato da Florentino Perez e che avrebbe le caratteristiche perfette per il presidente madrileno per sostituire Zizù.

L’ex Giocatore di LazioJuve, ha un curriculum di tutto rispetto portando con se diversi assi nella manica. In primo luogo è un ex giocatore del Real e un personaggio poco “ingombrante” come era Zidane all’inizio, con idee che andavano a contrastare con la dirigenza. Ha esperienza del calcio Italiano, avendo giocato nella Lazio e nella Juve vincendo anche uno scudetto.Nel 2011 è stato ammesso nella Hall of fame del calcio danese. Gioca con il 4-3-2-1 basato su tecnica e velocità, qualità che hanno portato il proprio frutto nelle squadre da lui, precedentemente allenate : Brondby, Getafe, Spartak Mosca, Maiorca, Swansea e Al-Duhail. Laudrup è un nome che piace molto a Florentino che ne ha già parlato con i suoi fedelissimi. È così tra i due litiganti, potrebbe godere proprio il terzo, ovvero Laudrup che piace e che incarna lo spirito madridista. Senza però scartare a priori le altre piste che restano valide, anche se un balzo in avanti lo ha fatto proprio Laudrup che nelle gerarchie presidenziali ha preso il primo posto. Chissà, magari proprio il gioco di Laudrup riuscirà a convincere CR7 a non lasciare Madrid e a far sognare ancora una volta il popolo Blancos.

SHARE