Il Più bello del mondo…

117

foto di Claudio Pasquazi

Cosa sarebbe il campionato italiano senza Inter e Lazio? La solita cavalcata solitaria della Juventus pronta a trionfare per la nona volta consecutiva. Per fortuna dei media e di tutto il mondo calcistico non è così. Il trio di testa è ancora legato stretto, in attesa che la Lazio esplichi il suo recupero infrasettimanale contro la rivelazione Hellas da 30 punti. Da mercoledì notte alle 22.40 potremo leggere meglio la corsa a tre che sta infiammando la penisola calcistica. Intanto leggiamo cosa e successo nella domenica dalle 12,30, inizio di Juve Fiorentina, alle 22,30, fine di Udinese Inter, passando per Lazio Spal del pomeriggio. Tre vittorie, sì, delle tre battistrada, ma con tipologie differenti. Juventus di rigore (il secondo inesistente, strano averlo concesso dopo la verifica del Var) contro una buona viola, e poco convincente (tranne Ronaldo alla sua ennesima gara con gol). Gioco confuso, amnesie difensive, eppure ciò conferma la forza di una corazzata che vince quasi sempre senza brillare. 54 punti sono un bottino notevole e per questo i bianconeri sono ancora i favoriti per la vittoria finale. Dai bianconeri ai nerazzurri il passo è di tre punti, ossia la distanza che esiste tra le due squadre. Inter vincente ad Udine con qualche difficoltà e con un Eriksen, il nuovo roboante acquisito, pesce fuor d’acqua. Lukaku sugli scudi con una doppietta di forza, ma ora si attendono gli esiti del derby e della trasferta contro la prima squadra della Capitale. Lazio che, con i suoi 49 punti con una gara in meno, appare, dopo la goleada contro la Spal (che aveva sbancato Bergamo pochi giorni fa…) sull’onda emozionante di una stagione magica. Archiviato il derby, i biancocelesti sono ripartiti di gran lena, esponendo un Ciro Immobile (alla sua ennesima doppietta e il suo secondo gol è da cineteca) da sballo. La corsa scudetto è certamente lunga, ma per ora diciamo grazie alle tre contendenti. Così il calcio italiano torna ad essere il più bello del mondo.

SHARE