INZAGHI E SPALLETTI, UNA LUNGA SFIDA CHE PREMIA CHI PIU’ CI CREDE.

374

MILANO (FLASHSPORT.EU) – Dura 120’ più rigori, l’ultimo quarto di finale tra Inter e Lazio. Una partita dominata dalla squadra di Mister Inzaghi che l’intera partita è maggiore su possesso palla e giocate. L’Inter prova a farsi avanti ma il centrocampo e la difesa Biancoceleste, riescono a contenere le verticalizzazioni degli uomini di Spalletti. Inzaghi se la gioca bene. Gestisce le forze anche se deve far a meno di Wallace per infortunio. 4 sostituzioni a disposizione per Inzaghi utilizzate in maniera certosina. Vince la Lazio, vince Inzaghi, vince una compagine unita e forte sotto pressione.

L’Inter doveva finire la partita in 9 ma Banti al Var fa vedere all’arbitro Abbisso solo quello che potrebbe essere  favore dei nerazzurri. Asamoah andava espulso per la sua entrata killer e il rigore, beh se viene dato un rigore simile, ogni domenica ce ne dovrebbero essere 2 a partita.

Segna il più propositivo, l’attaccante della Nazionale, Ciro Immobile che nonostante un primo tempo in penombra, non ha mai smesso di crederci.

Dagli 11 metri sbaglia solo Durmisi, ma ci pensa Strakosha a tenere i pali in piena garanzia. Ne para 2 soprattutto l’ultimo a Naiggolan e con il gol di Leiva i giochi sono fatti.

L’Inter perde un’altra occasione per diventare Grande. Spalletti nelle sue continue lamentele e polemiche dopo-partita in tv, deve guardare in faccia una realtà che non pensava fosse cosi amara. Dopo le ultime poche buone prestazioni della squadra, ora deve far leva solo sul campionato per raggiungere qualcosa di importante come l’accesso in Europa.

Il popolo Interista non ha mai creduto in Spalletti e l’ombra di Conte si fa sempre più vicina. Ora la testa rivolta al campionato, farà in modo che pensieri negativi siano solo un ricordo, un lontano ricordo. Giocatori in forte calo come Nainggolan, Perisic (fischiato pesantemente ieri sera) e una difesa al quanto imbarazzante, saranno lo sprone per dimostrare che dopo il buio c’è la Luce.

L’inter vede sfumare un possibile obiettivo, vede la Lazio arrivare in semifinale che affronterà proprio i cugini del Milan. I Biancocelesti vorranno riscattare la passata edizione, quando proprio il Milan vinse hai rigori guadagnandosi la finale.

Inzaghi vuole il riscatto, un riscatto che va ben oltre una semifinale di Coppa Italia. Un riscatto che sa di professionalità e attaccamento all’ambiente.

SHARE