INZAGHI METTE IN CRISI DI FRANCESCO. COME ESCE LA ROMA? MALISSIMO!

451

ROMA (FLASHSPORT.EU) – Dopo circa 2 anni, La Lazio torna prepotentemente alla vittoria nel derby capitolino. Asfalta la Roma con un rimbombante 3-0 che non lascia nulla al caso. Vince Inzaghi, vince senza ombra di dubbio. Vince su Di Francesco scaraventandolo in quella crisi che nelle ultime giornate era solo pronta ad uscire nonostante le due vittorie striminzite contro Bologna e Frosinone

COME ESCE LA LAZIO DAL DERBY?

Inzaghi ha lavorato molto sulla mentalità dei giocatori. Prima della partita sapendo delle difficoltà in attacco con l’assenza di Immobile e a centrocampo con l’assenza di Parolo, ha cercato di gestire al meglio sfruttando il suo potenziale disponibile soprattutto a centrocampo e sulle fasce. La preparazione a questo derby lo ha sicuramente reso più competente e preparato di quanto si potesse immaginare. Non ha sbagliato nulla. Il gigante Caicedo tra lo stupore di chi avrebbe voluto vedere Immobile dall’inizio, mette a segno una serpentina in area di rigore giallorossa che non si vedeva dai tempi di Shevchenko ; mette a sedere Olsen e l’olimpico esplode. L’inserimento delle riserve gli ha dato doppiamente ragione. Prima Immobile e poi Cataldi entrati dalla panchina, sono proprio loro che regalano la gioia ai propri tifosi con il rispettivo 2 e poi 3-0. 

La Lazio vince contro una ‘grande’ e probabilmente vince la partita che potrebbe cambiare la stagione. Da adesso inizia un nuovo campionato. Battere la Roma, l’eterna rivale in Città, cambia obiettivi e determinazione.

Non essendoci più l’Europa League e avendo di fronte una possibile finale di Coppa Italia, L’Entusiasmo che crea la vittoria in un derby, consegna in quel di Formello uno spirito Che in questo campionato è stato alquanto altalenante per la banda di Inzaghi.

ED INVECE COME ESCE LA ROMA DA QUESTO DERBY?

Esce malissimo! Dalle parole di Di Francesco in conferenza stampa si evince che la squadra ha seri problemi di gioco, ma soprattutto mentali. Le ultime due vittorie Sono state solo un tempo nuvoloso prima della tempesta. I giallorossi hanno sofferto per 90 minuti i cugini laziali. Hanno perso ogni palla attiva. Errori di impostazione e di appoggio. Una difesa distratta, vittima dell’assenza pesante di Manolas. Un Florenzi al di sotto delle aspettative e un Dzeko che non riesce a muoversi in attacco. Si salva solo Zaniolo per l’impegno profuso, ma anche lui tenuto tatticamente a bada da Radu e Acerbi. In conferenza stampa, l’allenatore della Roma ripete molte volte la frase ‘Abbiamo sbagliato’, facendo un mea colpa che sa di rinuncia. Un risultato pesante che come detto da Daniele De Rossi, ha fatto vedere la voglia di vincere e un gioco attento e minuzioso, solo da parte della Lazio. 

SI PUO’ DEFINIRE CRISI? In base alle parole di Di Francesco assolutamente sì. Negli ultimi due anni abbiamo visto che la Roma tende ad avere una mentalità diversa solo in ambito europeo. Fa fatica in campionato, ma quest’anno in ballo non c’è solo un posto in Champions. Il Ds Monchi ha fallito e la proprietà americana la quale aveva consegnato carta bianca al direttore sportivo spagnolo, comincia a vedere sempre in più in lontananza la possibilità di lasciare un segno importante in questa stagione. Uscita dalla coppa Italia per un tornante 7-1 da parte della Fiorentina aveva dato segnali importanti alla società la quale però aveva confermato la fiducia Di Francesco.

Davanti al proprio pubblico, Inzaghi alza la voce su Gioco e Tattica. Una partita perfetta riuscita in ogni reparto. Arrivato come una scommessa, Inzaghi rischia di fare una storia importante, una Bella storia che solo chi ama e mastica calcio può capire.

SHARE