JUVE, ASSALTO A MILINKOVIC CON 70MLN PIU’ RUGANI, MA LOTITO DICE NO!

5495

ROMA (FLASHSPORT.EU) – È l’obiettivo numero uno di questo mercato: Sergej Milinkovic rappresenta l’identikit perfetto del centrocampista che i bianconeri vogliono mettere al centro del proprio progetto.C he la Juve voglia il sergente non è un mistero. Forte, fisicamente incontenibile, tecnico, capace di spaccare le partite e di trascinare. Sul piano tecnico e tattico non ci sono dubbi. Poi c’è quello legato al mercato e al fatto che Milinkovic-Savic è uno dei gioielli più preziosi della Lazio e Lotito non se ne priverà tanto facilmente, anzi lo venderà a peso d’oro, come giusto che sia.

Qualche giorno fa parlando della valutazione del giocatore il presidente Lotito aveva spiegato: “Nel luglio 2017 ho rifiutato 70 milioni dall’Inter per Sergej. Poi verso la fine del mercato, il 29 agosto, ne rifiutai 110 (da un’altra squadra, ndr). Ora quanto vale? 120 milioni per gamba”. Con un semplice ragionamento, Lotito dice che Milinkovic non vale meno di 200 milioni!

La Juve ci prova, mettendo sul piatto un’offerta importante: 70 milioni cash più il cartellino di Daniele Rugani. Una proposta che sfiora i 100 milioni complessivi. Offerta recapitata a Lotito, che ha detto subito “No, grazie”. La Juve si è giocata la carta Rugani sapendo che la Lazio è a caccia di un centrale di difesa per sostituire De Vrij, finito all’Inter. Ma Lotito sa bene che il valore di Milinkovic non si può certo paragonare SOLO a Rugani. Quella del difensore della Juve è una proposta che può fare al caso dei biancocelesti, che nelle scorse settimane hanno avviato un discorso per arrivare ad Acerbi, ma Rugani non ha la priorità vista l’offerta dei Bianconeri.

Lotito vuole molti più soldi. Quello che vale Sergej. Per meno di 150 milioni (comprensivi di eventuali contropartite), il centrocampista non si muove da Roma. Milinkovic è legato alla Lazio da un contratto fino al 2022. La Juve, se vuole ‘comprare’ da Lotito, deve tirare fuori i soldi che ha dimostrato di avere, come in ogni sessione di mercato, tenendo in considerazione che in questo mercato spenderà 12 milioni per Perin e dovrà esercitare il riscatto di Douglas Costa per 40 milioni ; e poi ci sono i ricavi. A parte l’ingaggio di Buffon risparmiato, i bianconeri potrebbero veder partire uno tra Higuain, Pjanic o Alex Sandro. Visto questo, Marotta e Agnelli riusciranno ad accontentare il club biancoceleste?

La Juve ha sempre dimostrato che volere è potere, e non si tira certo indietro quando sente profumo di ‘Fuoriclasse’.

SHARE