La Finale della Champions League 2020 : Ad Istanbul è tutto pronto per il gran Finale

227

Come considerare la scelta della Uefa di far giocare la Finale di Champions League ad Istanbul? Una scelta Saggia quanto coraggiosa! La Finale della UEFA Champions League 2019-2020 si giocherà allo Stadio Olimpico Atartuk di Istanbul in Turchia il 30 maggio 2020. La città turca sarà nuovamente il palcoscenico della grande finale di Champions 15 anni dopo quel Milan-Liverpool che, senza l’incredibile rimonta dei Reds (vittoria ai rigori dopo uno 0-3 maturato nei primi 45′), avrebbe regalato ai rossoneri il 7° trionfo. Come allora, la finale si giocherà allo stadio Ataturk. 

La Türkiye Futbol Federasyonu (Federazione calcistica della Turchia, acronimo TFF), ha fatto e sta facendo un grande lavoro per l’organizzazione della Finale del 2020. Nonostante ci sono ancora diversi mesi che ci separano dal grande evento Uefa, la Federazione Turca sta allestendo un programma ricco di avvenimenti. La TFF è affiliata alla FIFA fin dalla fondazione e alla UEFA dove le proprie squadre di Club e la stessa Nazionale Turca, partecipano dal 1962. Un grande lavoro è stato fatto dalla Federazione in occasione della qualificazione raggiunta anzitempo per i prossimi Europei del 2020. C’è molto entusiasmo e orgoglio per la Nazionale Turca che con i suoi giocatori presenti nei principali club Europei, ha dimostrato con forza e tenacia che il calcio Turco è diventato una bella realtà in tutta Europa e non solo.

Insieme a vari colleghi delle maggiori Testate Giornalistiche Italiane, abbiamo avuto il privilegio di visitare la Federazione calcistica della Turchia e siamo rimasti basiti, nonchè incredibilmente meravigliati dall’organizzazione della stessa. Ci ha fatto da padrone di casa il 1° Vice Presidente della TFF, Servet Yardimci e Hamit Altıntop ex giocatore turco e prossimo ambasciatore della Champions League e ora membro del Consiglio di amministrazione. Entrambi ci hanno fatto conoscere una struttura eccezionale, un centro di alta tecnologia con una strumentazione all’avanguardia, seconda forse a nessuna federazione al mondo. Ogni atleta ha a disposizione dei macchinari unici nel suo genere i quali hanno come obiettivo principale, il rafforzare la muscolatura dell’uomo senza incidere sulla fatica e sulle giunture delle articolazioni.

Un museo eccezionale con trofei, maglie e tanta Storia che accompagna questa gloriosa Federazione al fianco di tante Nazionali forse più importanti semplicemente con il nome.

Ma torniamo per un attimo al lavoro che sta facendo la federazione in vista della Finale del 30 Maggio. Ci siamo preoccupati di chiedere al Vice Presidente della federazione Turca, Servet Yardimci, come si stanno organizzando per l’ospitalità dei migliaia di tifosi che raggiungeranno Istanbul. Servet ci sottolinea che la Federazione Turca sarà all’altezza dell’organizzazione tutta la Finale di Champions League ricordando la precedente finale che ha avuto un ottimo risultato senza incidenti. Anche questa volta la Federazione sta lavorando a pieno ritmo con le varie Autorità per dare Garanzie e tranquillità a tutti i tifosi che verranno a visitare la magica Istanbul e la Finale di Champions.

Lo Stadio Olimpico Atartuk di Istanbul ospiterà circa 70000 tifosi. Nell’occasione sono stati effettuati dei lavori importanti alla struttura per dar modo a più tifosi di essere presenti. Lo Stadio è stato abbassato di 90 cm permettendo cosi di ampliare posti a sedere e pubblico. I lavori termineranno nei tempi, il 01 Marzo 2020 dovrebbe essere tutto consegnato nelle mani della Uefa.

Istanbul è rinomata per il traffico, come tante città europee, pertanto la preoccupazione posta al vice Presidente Servet, è come ci si organizzerà per l’evento. “Ci saranno oltre 300 autobus a disposizione dei tifosi” riferisce orgogliosamente Servet. “I Bus e le metro saranno Gratis nel giorno della partita. Inoltre ci saranno strade adibite SOLO per il passaggio dei tifosi senza cosi incidere sul traffico della città.”

Sicurezza :

Non c’è nessun problema per quanto riguarda la sicurezza in occasione della Finale di Champions League. C’è stata sin dall’inizio un ottima collaborazione con la Uefa. Saranno utilizzati circa 6000 poliziotti privati oltre che alla Polizia Locale e la Polizia appartenente alle città delle due squadre che raggiungeranno la finale. I Migliaia di tifosi che raggiungeranno Istanbul grazie ai 1500 aerei messi a disposizione per la Finale, possono stare tranquilli che lo spettacolo sarà incredibile ancor prima della stessa Finale.

La Uefa ha deciso di giocare la Finale della Champions League 2020, in una città magica come Istanbul. Sapori, cultura, colori e scenari mozzafiato, faranno da cornice all’evento calcistico più importante per gli amanti del calcio. Nonostante si sentano spesso e volentieri notizie non piacevoli di questa Nazione e della stessa Istanbul, possiamo garantire che visitare e calcare questa terra, lascia un segno indelebile nella vita di ogni ospite.

Istanbul è una delle maggiori città della Turchia, che si trova a cavallo tra Europa e Asia, sullo stretto del Bosforo. La sua città vecchia riflette le influenze culturali dei numerosi imperi che qui hanno governato. Nel quartiere di Sultanahmet, l’Ippodromo all’aperto di epoca romana fu per secoli teatro di corse sui carri, e qui è stato eretto anche un obelisco egizio. La celebre moschea bizantina di Hagia Sophia è caratterizzata da una cupola del VI secolo e da preziosi mosaici cristiani. Una città che si raggiunge facilmente dalle principali zone di tutto il mondo. I 1500 aerei messi a disposizione per raggiungere Istanbul, sono di maggior parte della compagnia di bandiera, una delle migliori del globo, la Turkish Arlines, la quale viaggia in oltre 120 paesi come Turchia, Europa, Medio Oriente, America, Asia, Africa, Australia in alta qualità e prestigio.

La stessa TFF non vede l’ora di ospitare i migliaia di tifosi che verranno ad Istanbul per vedere alzare la Coppa dalle grandi orecchie. Siamo onorati di aver conosciuto una Federazione cosi all’avanguardia la quale sta lavorando in maniera eccezionale su tutti i fronti, per rendere la Finale Uefa Champions League 2020, unica ed irripetibile.

Esclusiva Stefano Ghezzi – Dundar Kesapli

 

SHARE