LE PAGELLE DI GENOA-LAZIO. INZAGHI SFATA UN ALTRO TABU’. -1 DALLA JUVE, MA QUESTO CORONAVIRUS….

100

Le Pagelle di Genoa-Lazio 2-3 : 

Strakosha 6.5 : Attento anche su occasione da fuorigioco per il Genoa. Sul gran gol di Cassata non ha responsabilità.  Gestisce bene il tempo a sua disposizione, viene ammonito ma usa intelligenza.

Patric 6.5 : Prestazione importante. Attento nei disimpegni. Sfortunato sul rigore per il Genoa. Var e Maresca da rivedere.

Vavro 6.5 : Cambio dell’ultimo minuto. Acerbi non ce l’ha fatta e il gigante biondo si prende il posto da titolare. Non ha l’eleganza nel gioco dell’ex Sassuolo, ma trasmette sicurezza sia a Radu che a Patric. I suoi si fidano e gli lasciano la gestione del reparto. Bravo.

Radu 6.5 : Impegnato più delle altre volte sulla profondità. Ottimi filtranti per il Romeno e dal suo piede parte il passaggio finale per Marusic in occasione dell’1-0. Professionista nel gestire i suoi spazi.

Marusic 7 : Trascorrono solo 2 minuti e segna un gol di prepotenza penetrando tutta la difesa Genoana. Grande velocità per il laterale biancoceleste che ci riprova in fotocopia al 28° placcato da Masiello che sarà ammonito. Un gol meritato e soprattutto guadagnato viste le ultime partite.

Leiva 6.5 : Il centrocampo è il suo. Una regia perfetta sin dai primi minuti. L’ammonizione presa lo rallenta ma non si tira indietro. Non solo riesce a disegnare un’ottima regia, ma fa alzare con tranquillità Luis Alberto per servire l’attacco.

Luis Alberto 7 : Tanta sostanza a centrocampo. Cerca sempre Immobile con filtranti che non raggiungono l’attaccante biancoceleste. Ottimi movimenti e da una sua sovrapposizione, guadagna una punizione centrale che Cataldi trasforma per l’1-3.

Milinkovic 6.5 : Miglior giocatore della Serie A, non riesce a fare l’ottima prestazione fatta contro l’Inter, perché marcato da 2/3 uomini ogni volta palla al piede.

Jony 6 : Inzaghi si fida e lo preferisce a Lazzari. Più deciso rispetto contro l’Inter. Riesce a salire e contraccambiare passaggi con Luis Alberto. In crescita

Caicedo 6 : Ci prova di forza al 14° dopo una bella palla di Leiva, deviata con un super tocco di Perin.

Immobile 7 : Servito in continuazione da Caicedo e Luis Alberto, ma non riesce a concretizzare. Poi inizia il ST e come da ‘protocollo’, qualcosa cambia. Servito in maniera maniacale da Caicedo segna un gol meritatissimo per lo 0-2 in uno stadio che non ha mai smesso di fischiarlo. Tante occasione perse per arrotondare il suo bottino, ma ottima prestazione.

Cataldi 7 : Entra e pretende di tirare la punizione guadagnata da Luis Alberto. E come contro la Juve in Supercoppa, segna un grande gol con una pennellata alla destra di Perin.

Correa 6 : Entra in un momento decisivo con spazi aperti lasciati dal Genoa. Eppure non riesce a vedere Immobile e quando lo fa, lo fa in ritardo. Un’occasione incredibile al 33° del ST a tu per tu con Perin, gli spara addosso.

Lazzari : Bravo sulla fascia. Impegnato meno rispetto a Jony, eppure riesce a far salire bene la squadra con tutti i suoi centravanti.

Inzaghi 7.5 : Sfata un altro tabù. Vince anche a Genova contro un ottima squadra guidata da Nicola. Perde Acerbi durante il riscaldamento, ma non demorde e Vavro gli da le stesse garanzie. Vince con sofferenza, ma vince. Non si può non ammirare un Lavoro prezioso e minuzioso che il Mister Piacentino riesce a fare ogni settimana.  Guadagna 3 punti e torna a -1 dalla Juve. Scudetto? Se ne riparla ad aprile come da sua citazione in conferenza……Coronavirus permettendo.

SHARE