LE PAGELLE DI INTER-LAZIO. INZAGHI VEDE LA CHAMPIONS E MILINKOVIC LO CONFERMA

407

Inter-Lazio : 0-1

Strakosha : 7. Ottime parate, soprattutto di riflesso. Pecca un po troppo nel fidarsi del reparto difensivo. Deve uscire di più e chiamare palla. Il solito tallone d’Achille, i rinvii, sono tutte palle perse.

Luiz Felipe : 6,5. Non impeccabile, ma nel proseguo della partita, legge bene i movimenti dell’Inter e sventa diverse azioni pericolose. Attento e deciso

Acerbi : 7. Soffre l’ex Keita che sfrutta il corpo del laziale per giocare di sponda. Nel ST sale in cattedra e non passa una palla.

Bastos : 6,5. Ottima interpretazione di gara. Attento, non rischia nulla e rallenta il gioco Interista, portando in causa spesso Strakosha nella retroguardia. Che palla su Handanovic. ..

Romulo : 6. Inzaghi lo preferisce a Marusic. Partecipa all’azione del gol di Milinkovic, vedendo benissimo Luis Alberto che non sbaglia.

Milinkovic : 7,5. 4° gol in campionato. Serviva la sua zampata, anzi capocciata, contro un Inter che è partita forte creando occasioni. Ottima occasione al 28° che si fa vedere davanti al portiere nerazzurro. Si intende alla perfezione al gioco di Luis Alberto. Entrambi partono da dietro non dando punti di riferimento al centrocampo Interista.

Leiva : 7,5. Gioca di astuzia. Anticipa e gioca dietro la palla. Una regia presente in ogni parte del campo. Non segna, ma il suo gioco è un gol continuo.

Luis Alberto : 7. Che assist al 13° per Milinkovic. Mette la palla con il contagiri sulla testa di Savic che non sbaglia. E’ la sua giornata, calibra ogni pallone in maniera perfetta. Parte sempre basso, e affianca l’attacco. Soffre nel ST e viene sostituito da Parolo.

Lulic : 6,5. Segue molto il gioco di Luis Alberto e Bastos. Affonda poco a differenza delle altre volte, ma preferisce giocare a centrocampo, per dare forza al suo reparto. Esce per Durmisi

Correa : 6. La sua velocità poteva essere determinante nel proseguo del match, ma l’infortunio lo fa uscire al 26° in maniera troppo prematura. Un ottimo affondo nei primi minuti, peccato.

Immobile : 6. Un PT assente. Non si vede, complice l’uscita anzitempo di Correa e l’inserimento di Caicedo, non lo aiutano nel gioco preparato da Inzaghi. Meglio nel ST con un’ottima azione al 54° che mette in moto Caicedo. Gioca per la squadra, quello si e nella parte finale fa guadagnare con intelligenza minuti preziosi.

Caicedo : 6,5. Doveva riposare e giocare mercoledì contro la Spal, ed invece entra subito in sostituzione di Correa. Tanto lavoro fisico, il solito. Al 55° dopo un’azione in solitaria, Handanovic gli priva la gioia del gol

Parolo : 6. Deve fare sempre il suo gioco, e cosi fa. Tanto lavoro sporco gestito bene.

Durmisi : S.V.

Inzaghi : Dopo 4 anni, ha il presidente Lotito che segue una partita in trasferta. Il Mister ripaga con una prestazione contro una Grande, da maestro del gioco. Inizia aspettando e vedendo il gioco proposto da Spalletti e manovra i suoi, in maniera perfetta. Porta la difesa a giocare a 5, e il modulo fantasia, non da punti di riferimento agli uomini di Spalletti. Vince con una grande e da proseguo al derby. Ha sofferto per 40 minuti, ma non può recriminare nulla. La Champions è li…

NTER (4-2-3-1): Handanovic 7; D’Ambrosio 5.5 (Candreva 5.5), Miranda 6, Skriniar 5.5, Asamoah 6; Vecino 5, Brozovic 5.5; Politano 5.5, Borja Valero 5 (Nainggolan 6), Perisic 5; Keita 5.5 (Joao Mario sv). All.: Spalletti 5.

SHARE