LE PAGELLE DI LAZIO-PARMA. INZAGHI VEDE LA CHAMPIONS ALZANDO LA VOCE CON IL MODULO FANTASIA

333

Pagelle Lazio – Parma 4-1 :

Strakosha : 6. Praticamente inoperoso nel PT ma a metà tempo si mette a dribblare gli attaccanti del Parma che lo costringono a buttare palla fuori. Deve comunicare di più con i suoi. Il gol incassato è un errore di Patric, ma lui fa l’errore di fidarsi troppo.

Patric : 7. Inizia benissimo in fase difensiva. Grinta e forza. Un giocatore ri-Trovato con le giuste motivazioni. Partecipa sul primo gol di Marusic e sulle giocate di Luis Alberto. L’unico suo errore costa il gol del Parma, tra incertezza e uno Strakosha che si fida troppo.

Acerbi : 6,5. Oggi si è riposato. Tutta la difesa ha lavorato poco. Il Centrale biancoazzurro viene anche in fase d’attacco soprattutto nei primi minuti, poi i compagni lo lasciano respirare. Più lavoro nel ST, ma non sbaglia nulla.

Radu : 6,5. Da filo da torcere a Biabiany e Gervinho. Arriva prima su ogni palla. Nessun errore anche in fase di attacco.

Marusic : 7,5 Un treno!! Ha la piena fiducia di Inzaghi e lui contraccambia cosi, un Gol spettacolare figlio di una cavalcata che solo lui poteva fare. L’arrivo di Romulo in squadra lo ha fatto ‘svegliare’ proprio come voleva il mister.

Milinkovic : 6. Sornione, troppo! Lento in ogni giocata. Poteva partecipare alla goleada, ma si limita ad impostare. Gioca in un ruolo non suo. Qualche giocata di fino, ma quanto mancano i suoi gol.

Lucas Leiva : 7. Come un generale detta i movimenti dei suoi. Allarga il gioco in fase di impostazione e accende sempre le fasce con Lulic e Marusic. Centrocampo perfetto, lascia il posto a Cataldi.

Luis Alberto : 8. Si prende la responsabilità e segna su rigore. Bellissimo gesto, dedicare il gol a Guido Guerrieri che ha perso il papà venerdi scorso. Raddoppia al 38’ con un tiro da fuori area al termine di un’azione palla a terra tra Patric, Caicedo, Lulic e Correa. Un vero gruppo compatto. Il Giocatore è tornato ad essere il Luis Alberto della scorsa stagione.

Lulic : 7. Ma dove la prende tutta questa forza? Incredibile forza sulla sua fascia. Proprio lui fa scaturire il rigore con un cross che prende braccio pieno del difensore GialloBlu ; e non finisce cosi, scarica al 45’ un destro da fuori area a giro che segna il 4’ gol al povero Parma incolpevole per aver incontrato una squadra in forma con la vittoria del Derby ancora nelle vene.

Caicedo : 6,5. Rischia di fare un eurogol al 5’ con un tiro a giro da fuori area. Come al solito, fa tanto gioco di forza. Assist al gol di Luis Alberto. Giocatore importante che fa muovere la difesa avversaria portandosi sempre due uomini intorno.

Correa : 7. Ogni gol passa tra le sue giocate. Un mix di velocità e doppi passi, mettono in serie difficoltà il centrocampo e la difesa Parmense. Segue alla perfezione le indicazioni di Inzaghi sfruttando il centrocampo e le fasce. Deve essere più veloce e meno egoista nei passaggi.

Cataldi : 6. L’autore del terzo gol al derby contro la Roma, si prende il centrocampo. Attento non corre rischi.

Neto : 6. Il ‘Baby giocatore’ sta crescendo e anche bene. In una partita segnata già alla fine del PT, si mette a disposizione con velocità puntando a sfruttare i compagni sulle fasce.

Durmisi : SV

Inzaghi : 8. Si fida del modulo fantasia. La Buona prova di Patric e Marusic a Firenze, spingono il tecnico biancoazzurro a riproporli in una sfida importante e delicata per la classifica. E ha ragione! Il modulo non è solo fantasia, è bello a vedersi. Giocano tutti compatti e veloci palla a terra ; si divertono ed è proprio quello che Inzaghi ha sempre chiesto. Orfano dello squalificato Immobile, vede la sua formazione giocare in maniera spregiudicata come non mai. La zona Champions è alla sua portata

PARMA (4-3-3): Sepe 5; Iacoponi 5, Bruno Alves 5.5, Gagliolo 5, Di Marco 5.5; Kucka 5.5, Rigoni 5.5, Biabiany 4.5 (Sprocati 7); Gervinho 5.5, Inglese 5 (Ceravolo 6), Siligardi 5 (Gazzola 6). All. D’Aversa 5.

SHARE