LE PAGELLE DI LAZIO-ROMA. INZAGHI UMILIA DI FRANCESCO CON UN SONANTE 3-0

428

Pagelle Lazio-Roma 3-0 :

Strakosha : 8,5. I soliti rinvii….ma al 23’ una paratona su rasoterra da parte di Dzeko. Si supera al 67’ su Florenzi su un tiro da fuori area a giro. Una smanacciata fondamentale. Protegge la sua porta e non sbaglia MAI!

Bastos : 6,5. Vai col liscio. Al 30’ fa gioire i tifosi della Roma per un clamoroso liscio sulla trequarti. Subito dopo recupera alla perfezione. Non si fa intimorire. Sbaglia quasi tutti i rinvii, ma ha sempre la meglio sui duelli con Dzeko.

Acerbi : 8. Che paura al 23’. Perde il contatto su Dzeko a limite dell’area, e sul tiro, ringrazia la manona di Strakosha. Per il resto della partita, il solito monumento al centro della difesa. Attento e insuperabile.

Radu : 6,5. Attento. Non fa errori. Soffre le incursioni di El Shaarawy molto tecnico, ma viene sempre appoggiato da Lulic. Nel finale dimostra il suo spirito nel Derby…

Marusic : 6. Entra titolare, ma tutti si aspettavano Romulo. Sicuramente più lento e meno propositivo, ma El Shaarawy non ha vita facile, non riesce mai a superare il laterale biancazzurro. Soffre nel ST

Milinkovic : 6,5. Manca tantissimo il suo talento! Nel derby della capitale doveva dare il 110% e scacciare la critiche. Ma fa sempre la stessa partita. Un cioccolatino delizioso per Cataldi, lo fa partecipare al terzo gol della sua squadra.

Leiva : 8. Pellegrini non gli toglie mai la palla. Organizza il centrocampo alla perfezione e si abbassa in difesa come quinto centrale a supporto di Bastos.

Luis Alberto : 8. In dubbio fino alla fine, gioca da titolare per una sorpresa incredibile per la compagine di Inzaghi. Mette in moto ogni azione d’attacco della Lazio. Collabora alla perfezione con Leiva e Lulic sulla fascia. Il centrocampo della Roma non lo prendono mai.

Lulic : 7,5. Riesce a tenere a bada Florenzi e Cristante, facendo abbassare la retroguardia Romanista. Verticalizza sulla sua fascia aiutato magistralmente da Luis Alberto. Sente il derby e il calore del pubblico e si trasforma.

Caicedo : 8,5. Una serpentina perfetta al 12’ deliziosamente servita da Correa, porta la Lazio in vantaggio. Una presenza massiccia in mezzo alla difesa. Lo abbattono sempre in due e con difficoltà. Il Panterone lascia il campo tra l’ovazione del popolo Laziale per Immobile.

Correa : 8. Che palla per Caicedo! Perfetta. Attento nella lettura soprattutto nella ripartenza a centrocampo. Nel proseguo della partita, ha difficoltà a gestire la palla in velocità con i suoi compagni. Dalla sua cavalcata velocissima, nasce il fallo di Fazio che genera il rigore segnato da Immobile. Da due sue azioni nascono due gol, ma da un giocatore cosi si pretende ancora di più.

Immobile : 8,5. Entra e segna! Non poteva pretendere di meglio. Un rigore tirato alla perfezione e dedica alla moglie in dolce attesa. Malato Immobile? Una furia in campo. Pochi minuti, ma ha dato tutto in ogni reparto.

Parolo : 6,5. Inzaghi lo fa entrare nel momento della spinta giallorossa. Fa legna a centrocampo. Incide positivamente a centrocampo.

Cataldi : 8,5. Stanotte non dormirà!! Entra nella ripresa con la giusta mentalità. Accorcia in difesa e non supera il centrocampo. E quando lo fa, segna un gol meraviglioso. Corre sotto la Nord, viene ammonito, ma che golllll…..

Inzaghi : 10. L’ha vinta lui. L’ha incartata alla perfezione a Di Francesco. Mette i giocatori giusti e nonostante i timori per non aver fatto giocare Immobile dal 1’, prepara la partita come un signor allenatore deve fare. Manovra la difesa e il centrocampo con il joystick. Ha Lavorato alla perfezione sulla mentalità dei suoi. La vittoria è sua, e scaccia tutte le critiche delle ultime settimane.

ROMA (4-3-3): Olsen 5.5; Florenzi 5, Juan Jesus 5, Fazio 4.5, Kolarov 4; Cristante 5, De Rossi 5 (Pastore 5), Pellegrini 5.5; Zaniolo 6 (Perotti 5), Dzeko 5, El Shaarawy 5. All.: Di Francesco 4.5.

SHARE