LE PAGELLE DI LAZIO-SEVILLA. INZAGHI CONTINUA A PERDERE GIOCATORI. MA LA PREPARAZIONE?

434

Pagelle Lazio-Sevilla 0-1 :

Strakosha : 6. Forse sul gol ferma Acerbi chiamando palla, ma resta un errore non suo. Per il resto della gara attento sulle poche palle che lo impegnano.

Bastos : 4,5. Si addormenta sulla ripartenza del Sevilla ed insieme a Marusic è responsabile sul vantaggio spagnolo.  Tanti troppi gli errori per un professionista della massima serie.

Acerbi : 6,5. Partecipa anche lui alla debacle sul gol del Sevilla. Si ferma davanti Strakosha e permette a Ben Yedder di tirare tutto solo. Evita un gol sulla linea al 65’ che vale quanto un gol.

Radu : 5,5. Stanco. Tanti errori e poca concentrazione. Fino alla fine ci prova a dare il massimo.

Parolo : 5,5. Prende una botta alla caviglia che lo condiziona per il proseguo della gara, ma cerca sempre di mettere in moto l’attacco con le sue giocate. Difficile anche per lui superare il centrocampo del Sevilla.

Lucas Leiva : 6,5. L’unico dei 5 a centrocampo che è sempre presente, ma sente la mancanza di Parolo e Luis Alberto. Non riesce a dare gioco e riceverlo da Radu e Lulic. Si parla sempre con Acerbi per rinforzare la difesa. Che bel tiro all’86’

Luis Alberto : 6. Un filtrante al 18’ mette davanti Correa a Vaclik che stende l’attaccante biancoceleste. Al Var era rigore, ma non per l’arbitro. Inzaghi lo rischia sbagliando, tanto che non conclude neanche il PT.

Lulic : 5,5. Con l’entrata di Durmisi si accentra, dando forza al centrocampo, ma la sofferenza resta. Cerca di fare gioco con Durmisi, ma il risultato è sempre poco brillante.

Marusic : 4,5. Un tandem di sonno tra lui e Bastos fanno ripartire il gioco spagnolo che non perdona. Responsabilità incredibili che non si perdonano a professionisti che giocano nel massimo campionato.

Correa : 6. Non possiamo dire che non da l’anima, ma sinceramente non si riesce a capire. Alterna giocate importanti con errori da principiante. Torna a prendersi la palla a centrocampo, arrivando anche sottoporta per poi mancando l’ultimo colpo. La troppa foga non lo aiuta. Deve crescere..

Caicedo : 5,5. Pochi palloni toccati, e tutti di sponda. Mette palla al piede a Correa nel PT davanti al portiere spagnolo, ma manca l’ultimo tocco. Tanto fisico, ma non basta per buttare la palla in rete.

Durmisi : 6. Porta velocità e gioco con il suo ingresso. Buone Giocate ma anche lui pecca di altruismo. Deve osare di più.

Cataldi : 5,5. Il più fresco di tutti, sembra il più stanco. Fa ripartire il Sevilla all’87’ che solo grazie a Luis Felipe, viene sventato. Tanti e troppi errori

Luis Felipe : 6. Perché non ha giocato titolare? Più sicurezza in quel reparto a fianco ad Acerbi.

Inzaghi : 5,5. Tanta la qualità che manca ad Inzaghi. Immobile, Milinkovic e gli infortunati Parolo e Luis Alberto, rischiano di compromettere un’intera stagione. Sbaglia formazione dando fiducia a Marusic e Bastos che continuano la loro striscia di errori imperdonabili per professionisti della massima serie.  Preoccupa la preparazione dei suoi giocatori. Vengono dubbi sui tanti infortuni e tutti per la stessa causa. Domenica arriva il Geona e Banti. Manca di gioco e non riesce a far salire la squadra ; troppi i lanci lunghi, da chi ambisce un posto e un gioco importante in Europa. Andare a Sevilla con questo risultato, è più che complicato. A febbraio si rischia di compromettere un intera stagione.

SIVIGLIA (3-5-2): Vaclik 6.5; Mercado 6.5, Kjaer 6.5, Sergi Gomez 6; Navas 6, Sarabia 6.5 (Amadou sv), Banega 6.5, Vazquez 6.5, Escudero 7 (Promes 6); André Silva 6, Ben Yedder 7 (Munir 6). All.: Machin 6.5.

SHARE