LE PAGELLE DI LAZIO-UDINESE. I BIANCOCELESTI RICOMINCIANO LA CORSA VERSO LA CHAMPIONS

259

Pagelle Lazio-Udinese 2-0 :

Strakosha : 8. Il portiere dei rigori. Para su De Paul, concentrato come un gatto. L’Udinese non passa.

Patric : 4,5. Entra tra lo stupore di tutti. Nonostante gli ultimi episodi a lui sfavorevoli, Inzaghi gli da fiducia. Sornione, gioca con la paura. Distratto su alcune giocate importanti al limite della sua area di rigore.

Acerbi : 6.5. Inizia il match in una posizione insolita, sulla sinistra e Luiz Felipe centrale. E’ l’eleganza fatta giocatore. Gli viene annullato un gol per fallo di mano (involontario) di Milinkovic (palla tocca la testa e poi il braccio in volo).

Luiz Felipe : 7. Prende il posto centrale di Acerbi nella prima parte della partita. Attento e preciso. Una soluzione studiata da Inzaghi che ripaga perfettamente il lavoro del ragazzo.

Romulo : 6.5. I suoi cross sono precisi e vanno dove decide lui. Un giocatore importante che ci crede su ogni palla. Rafforza il centrocampo e Leiva si fida di lui. Non ci sono dubbi che deve essere riscattato.

Parolo : 6. Sembra non ci sia in campo, eppure è l’unico che tocca la palla per primo da parte di Leiva. Giova centrale spostandosi verso destra. Il solito lavoro sporco, che qualcuno deve pur fare. Cala nella ripresa e Musso gli nega la gioia del gol.

Leiva : 7. Fa una prima frazione di gioco alla perfezione. La sua regia copre ogni parte di campo. Collabora con Parolo ed è l’unico che capisce che le giocate importanti passano dal gioco di chi tocca ogni pallone sporco. Viene ammonito salta il Chievo e sarà tutto sul Milan.

Milinkovic : 5.5. Si mangia un gol fatto, ma ci pensa Sandro a regalare il 2-0. Tante palle giocate con altrettanti errori in fase di appoggio.

Lulic : 5.5. Si ostina a tenere palla e rallenta lo scarico verso l’attacco. Commette un fallo da rigore in fotocopia di quello di Patric con lo Spal. Ci pensa Strakosha a parare su De Paul.

Caicedo : 7,5. Una ‘puntaccia’ come a calcetto porta in vantaggio la Lazio dopo un assist al bacio di Immobile. Segue bene e legge ottimamente i movimenti di chi ha vicino. La sua forza sotto porta è incredibile, semina soldatini in mezzo alla difesa bianconera.

Immobile : 6. Assist-man anche oggi. Un tocco di fino verso Caicedo, fa iniziare le danze biancocelesti. Si mangia un gol fatto al 31° dopo un ottimo assist di Milinkovic. Ci crede sempre come al 35° che va a scardinare dalle mani poche precise di Musso, un pallone che poteva mettere fine anzitempo alla partita.

Badelj : 6. Da sostanza al centrocampo, giocando alle spalle di Milinkovic. Cerca anche lui Immobile, ma senza risultati positivi.

Bruno Jordao : 6. Buon Impatto. Tanta voglia di spaccare la difesa avversaria.

Wallace : SV

Inzaghi : 6,5. Vince il recupero della 25° giornata. Vince contro l’Udinese con un gioco forte a centrocampo. Affida la difesa o meglio la parte destra, a Patric nonostante gli errori nelle ultime giornate che hanno compromesso punti importanti. Vince 2-0, ma non convince appieno soprattutto l’involuzione sotto porta di Immobile, le giocate sufficienti di Milinkovic e l’involuzione di Lulic. Vince e prende 3 punti d’oro, ma il rimpianto è tanto nel vedere la classifica.

Udinese (3-5-2): Musso 5; Stryger Larsen 5.5, Ekong 5.5, Wilmot 5; Ingelsson 5 (46’D’Alessandro 6.5), Badu 6 (58′ Teodorczyk 5.5), Sandro 5, Mandragora 6, Zeegelaar 5.5; De Paul 4.5 (74′ De Maio 6), Lasagna 5. Allenatore: Igor Tudor 5.

SHARE