LE PAGELLE DI PARMA-LAZIO. INZAGHI SI PORTA A -1 DALLA JUVE ED ORA SOGNARE E’ D’OBBLIGO

68

Le Pagelle di Parma-Lazio 0-1 :

Strakosha 7 : Si fa trovare pronto su tiro da punizione al 9° mettendo in angolo. Fa un paratone al 53° nel momento migliore del Parma. Si ripete al 70° e nei minuti finali. Sempre attento

Luiz Felipe 7 : Gioca centrale al posto del consueto Acerbi e non lo fa rimpiangere. Attento tanto da permettere ad Acerbi di staccarsi verso la parte avanzata.  Al 55° si immola sulla line della porta salvando il momentaneo risultato.

Patric 6.5 : Inizia titolare giocando bene palle di appoggio. Troppo frettoloso, spazza via palloni che invece dovrebbero essere giocati con più tranquillità. Attento in fase difensiva, ma con paura più delle volte.  Cresce molto bene durante la partita tanto da permettersi alcune sgaloppate fino al limite dell’area avversaria.

Acerbi 6.5 : Giocando lateralmente corre più delle altre volte. Si propone benissimo nella fase avanzata tanto da mettere in moto il gioco di Immobile e Caicedo.

Marusic 6 : Torna titolare sulla sua fascia. Inzaghi fa riposare Lazzari e si affida al serbo. Perde male una palla pericolosissima all’11° Facendo ripartire il Parma bloccato in area da Jony. Ci prova lui a segnare il gol del vantaggio con una bomba respinta bene da Colombi. Non è Lazzari, ma riesce nei suoi modi a sorprendere l’avversario sulla fascia.

Parolo 6.5 : E’ l’avatar di Leiva. La posizione del centrocampista non è mai lasciata scoperta. IL solito ‘sporco’ permette di lasciare sempre libero Luis Alberto portandosi dietro fissi 2 uomini Gialloblu. Ci prova anche lui a sfondare la difesa avversaria all’85° ma ribattuto al limite dell’area.

Leiva 7 : Che bello vederlo giocare insieme a Parolo. Manca una figura importante come Milinkovic, ma la coppia centrale non si è lasciata sorprendere. Nonostante l’ammonizione non si lascia intimorire e fa un ST incredibile, coprendo tutti gli spazi anche difensivi.

Luis Alberto 7.5 : Imposta il gioco spaziando da destra a sinistra. Prende palla nella sua area fino ad arrivare in quella avversaria. Ogni azione dei biancocelesti passa dalla sua impostazione. Si conferma il solito assist-ma, per un cross perfetto verso Caicedo e il susseguente gol del vantaggio. E’ un giocoliere con palla al piede, che bello vederlo giocare.

Jony 7 : Gioca in tandem insieme ad Acerbi. Imposta bene e riesce il più delle volte a saltare anche l’uomo. Non si butta giù nelle palle perse e riesce anche a recuperarle. Ha una coordinazione perfetta con Luis Alberto tanto da dare spettacolo con tacchi e finte all’avversario.

Caicedo 7.5 : Non è al meglio, ma Inzaghi ha chiesto sacrificio. Prende le sue botte come sempre ed è il primo a provarci di testa, ma parata da Colombi. Segna un gol di forza su assist del solito Luis Alberto, il quale manovra ogni singola azione dei suoi. Pressa sempre alto.

Immobile 6 : Ci crede sempre. Trasmette fiducia ai suoi e non molla nulla.

Lazzari 6.5 : La sua velocità sulla fascia fa rivedere il gioco consueto della Lazio, lunghe galoppate e cross al centro.

Cataldi 6 : Nei pochi minuti giocati riesce a coprire bene il centrocampo e dare supporto a Luis Alberto.

Correa 5.5 : Torna in campo dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori contro il Verona al posto di Caicedo. Non è al meglio, sbaglia passaggi semplici. Inzaghi gli urla di giocare tranquillo e di vedere i compagni. Manca un tempo nelle giocate.

Inzaghi 7.5 : Partita difficilissima e posta in palio troppo importante. Il Parma gioca bene e chiude gli spazi. Inzaghi stupisce ancora e con gli uomini contanti a causa di squalifiche e infortuni, si porta a -1 dalla Juve. Sembrava un’altra Verona, ma l’uomo della forza, Caicedo regala con un gol i 3 punti preziosi. Ora l’Inter e una settimana di intensa preparazione. Adesso sognare è un obbligo!

PARMA (4-3-3): Colombi 6; Darmian 6, Iacoponi 5,5, Bruno Alves 6, Gagliolo 6,5 (79′ Pezzella s.v.); Hernani 6,5, Brugman 6 (61′ Kulusevski 6,5), Kucka 6,5; Caprari 6, Cornelius 5,5, Kurtic 5,5. A disp.: Radu, Corvi, Dermaku, Regini, Laurini, Grassi, Barillà, Karamoh, Siligardi, Sprocati. All.: Roberto D’Aversa 6,5.

SHARE