Sean Cox in coma: il tifoso del Liverpool è stato accoltellato prima della partita con la Roma

636

FLASHSPORT.EU (di Stefano Ghezzi)

Doveva essere solo una partita, La Partita, la Semifinale di Champions League. Eppure qualche Idiota (se possiamo usare queste termine) ha pensato bene di rovinare questo momento, non solo per la partita stessa e per tutti i tifosi presenti all’Anfield, ma anche la vita di altri esseri umani.

Momenti di guerriglia vicino e fuori lo stadio prima del matsch. I primi scontri nei pressi del pub Albert (ritrovo dei tifosi Reds), poco distante dallo stadio, dove un’ottantina di ultrà giallorossi ha messo in atto un assalto. Successivamente gli scontri si sono verificati davanti alla Kop, la storica curva dei Reds.

A farne le spese soprattutto un 53enne irlandese, Sean Cox, colpito con una coltellata e immediatamente trasportato all’ospedale Walton Neurological Centre. L’uomo è in coma e sta lottando fra la vita e la morte. Intanto emergono nuovi dettagli sugli incidenti che hanno preceduto la partita. “La vittima era a Liverpool con il fratello per vedere la partita ed è stato aggredito durante uno scontro tra tifosi circa alle 19.35 – ha detto l’ispettore di polizia Paul Speight – . Testimoni hanno detto che la vittima è stata colpita da una cintura prima di crollare a terra. Curato sul posto, è stato successivamente trasportato in ambulanza al Centro Neurologico di Walton per un trauma cranico”, ha aggiunto.

La moglie, secondo alcuni parenti sentiti dal Mirror e dal Liverpool Echo, si sta chiedendo in queste ore “se non sia il caso di lasciarlo andare”.

Tra gli oggetti rinvenuti sui luoghi dei disordini ci sono cinte e addirittura un martello. Tensione anche nel post partita con le forze dell’ordine costrette ad alcune cariche di alleggerimento per disperdere dei tifosi del Liverpool in cerca di vendetta.

FOTO ANSA

SHARE