Wwe, due icone a WrestleMania: ecco la storia di Peyton Royce e Billie Kay

188

ROMA -Una vita insieme a lottare in giro per il mondo. Dall’Australia all’opportunità di vincere i neonati titoli di coppia femminili a WrestleMania 35. Peyton Royce e Billie Kay sono conosciute dal mondo Wwe come The IIconics e nella notte italiana fra domenica e lunedì (al MetLife Stadium di New York, casa dei NY Mets di baseball, in realtà situato nel New Jersey) competeranno in un match a 4 coppie contro le campionesse Sasha Banks e Bayley, Tamina e Nia Jax e Beth Phoenix e Natalya. “Tutti vogliono arrivare a WrestleMania, ed è un onore competere per i titoli di coppia nel più grande palcoscenico in assoluto – dice Peyton Royce -. Mi ricordo il primo WrestleMania moment visto da piccola, quando Eddie Guerrero vinse contro Kurt Angle nel 2004, durante la 20esima edizione”.

MOMENTI — Anche Billie Kay, che farà 30 anni il prossimo 23 giugno, ha un ricordo legato a WrestleMania. “Mi rammento l’edizione del 2000 con il Main Event nella quale lottarono per il titolo Wwe 4 atleti accompagnati da ogni membro della famiglia McMahon (Triple H, The Rock, Mick Foley e Big Show, ndr.)”. Dai circuiti indipendenti a Nxt, fino al sogno dello Showcase of the Immortals, Billie e Peyton sono arrivate qui soprattutto per il loro rapporto fuori dal ring. “Billie mi fa ridere tutto il giorno e mi rende la vita migliore”, dice Peyton, che viene definita da Kay come “amore, il massimo che rappresenta la mia vita”. Poi, una frecciata alle campionesse di coppia Sasha Banks e Bayley. “Non sono amiche quanto noi e le abbiamo battute due settimane fa a Smackdown. Hanno una chimica di squadra inferiore alla nostra. Sono false come team, ma intelligenti singolarmente perché ci temono”.

L’ONNIPOTENTE — A WrestleMania 35 sarà anche il turno di Bobby Lashley, il campione intercontinentale che difenderà il titolo contro la versione “demoniaca” di Finn Balor. “Da 15 anni che combatto contro demoni all’interno del ring, non è la pittura sulla faccia ad impressionarmi”. Gli fa eco il suo manager, Lio Rush. “E’ sempre Finn Balor: fa una cosa per i fan colorandosi la faccia, ma resta Finn Balor”. Protagonista nel match a WrestleMania 23 contro Umaga nella battaglia dei miliardari fra il futuro presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il proprietario della Wwe Vince McMahon, Lashley è molto cambiato da quel match. “E sarebbe bello affrontare Brock Lesnar. Sono anni che si parla di questo match potenziale, ma la prima volta che ho realmente visto Brock è stata un anno fa alla Greatest Royal Rumble in Arabia Saudita. Intanto proverò a rubare la scena con Finn Balor a WrestleMania”

SHARE